Síndrome del ovario poliquístico

Sindrome dell’ovaio policistico: sintomi e cause

La sindrome dell’ovaio policistico (PCOS) è un disturbo ormonale in cui compaiono cisti nelle ovaie. Questo avviene quando c’è uno squilibrio ormonale nelle ovaie o nelle ghiandole surrenali e vengono prodotti più ormoni maschili (Androgeni) del normale. Tale produzione superiore impedisce la liberazione dell’ovulo maturo e lo riempie di liquido, causando in molte occasioni delle cisti. 

È solita svilupparsi durante l’adolescenza o nell’età riproduttiva e le sue cause sono ancora sconosciute, come avviene per l’endometriosi, nonostante colpisca gran parte della popolazione femminile. 

Fattori che possono influire sulla comparsa della PCOS

Nonostante non vi siano molti studi, uno dei fattori responsabili della PCOS può essere genetico ed ereditario. Possono influire anche fattori ambientali come l’alimentazione, lo stile di vita, il sovrappeso o lo stress. Tutte queste cause provocano alterazioni ormonali che potrebbero facilitare la comparsa della PCOS. 

Conseguenze della sindrome dell’ovaio policistico

Questa alterazione ormonale si traduce in:

  • Ciclo mestruale irregolare: l’ovulazione non avviene sempre al quattordicesimo giorno di ciclo, e quindi la mestruazione non appare ogni 28 giorni. Le donne che soffrono di PCOS non possono prevedere con esattezza quando arriva il ciclo.
  • Acne ed eccesso di peli (irsutismo) in diverse parti del corpo, anche se può comparire anche alopecia. 
  • Sovrappeso: quando vi è un eccesso di chili, solitamente aumenta l’insulina nel sangue e favorisce l’eccesso di ormoni maschili che bloccano l’ovulazione.
  • Infertilità. Le donne con PCOS possono avere problemi a rimanere incinte e quando lo sono possono soffrire di diabete gestionale o pressione arteriosa alta durante la gravidanza, così come di aborti o parti prematuri. 
  • Diabete di tipo 2 o prediabete
  • Apnea del sonno.
  • Dolore pelvico. 

La PCOS può essere trattata?

Per diagnosticare la PCOS si utilizzano i cosiddetti criteri di Rotterdam e devono verificarsi almeno due di essi:

  1. Anovulazione e cicli irregolari.
  2. Iperandrogenismo (eccesso di peli, acne o alopecia). Devono essere escluse altre cause di iperandrogenismo prima di prendere per buono questo criterio. 
  3. Polimicrocisti nell’ecografia ovarica. 

Per affrontare il trattamento della Sindrome dell’Ovaio Policistico, da un lato, bisogna migliorare lo stile di vita e optare per abitudini salutari come una buona ed equilibrata alimentazione. Ci sono alcuni alimenti, inoltre, che sono regolatori ormonali naturali come i semi di sesamo, i frutti rossi o l’uva nera. Iniziare a fare sport in maniera moderata se non si fa nessuna attività fisica o perdere un po’ di peso se necessario (la PCOS non si manifesta sempre con un aumento di peso) sono altre raccomandazioni per tenere a bada la PCOS. 

Dall’altro lato, le pillole anticoncezionali possono aiutare a diminuire la PCOS poiché alcune contengono estrogeno e progestina, diminuiscono la produzione di androgeni e regolano l’estrogeno. 

Compartir:

Facebook
Twitter
Pinterest
LinkedIn

Posts relacionados

suelo pélvico y copa menstrual

Come influisce il pavimento pelvico sulla scelta della coppetta mestruale

Che correlazione c’è tra il pavimento pelvico e la taglia della coppetta mestruale? Sebbene l’uso della coppetta mestruale tra le donne sia sempre più diffuso, continuano ad esserci molti dubbi sulla scelta della taglia corretta.  Quando acquistiamo assorbenti interni e salvaslip, l’unica cosa da tenere presente è la quantità di flusso mestruale, in questo caso,

maternidad tardía

Maternità tardiva e fertilità, una sfida del XXI secolo

La maternità tardiva è un fenomeno sociodemografico contemporaneo, soprattutto nei paesi con un potere d’acquisto maggiore. L’età media in cui le donne hanno il primo figlio è di 32 anni, una delle più alte del mondo.  Sembra che si debba alla tendenza di posporre la nascita del primo figlio alla quale contribuiscono diversi fattori, tra

miedos copa menstrual

I 5 timori relativi alla coppetta mestruale e come superarli

I timori riguardanti la coppetta mestruale spariscono rapidamente dopo averla usata; tuttavia, prima di farlo sorgono diversi dubbi. Sebbene ci siano sempre più informazioni, molte persone pensano ancora che usare la coppetta mestruale sia complicato oppure che non sapranno farlo. Di seguito riportiamo i principali timori che sorgono prima di usare la coppetta mestruale e

usar copa en playa y piscina

Posso usare la coppetta mestruale in spiaggia e in piscina?

Puoi usare la coppetta mestruale in spiaggia e in piscina. Confermiamo e ti incoraggiamo a farlo. L’estate con la coppetta mestruale significa vivere con molta più libertà. Possiamo ringraziare gli assorbenti interni che, molto più conosciuti, hanno spianato la strada verso un’estate più comoda durante le mestruazioni. Fino ad allora, il ciclo e l’estate non

cambiar copa menstrual

Quando si sostituisce la coppetta mestruale?

Quando si sostituisce la coppetta mestruale? Come so che non devo più utilizzarla? È vero che dura 10 anni? Queste sono alcune delle domande che arrivano ai nostri canali di assistenza alle utenti. Sebbene la coppetta mestruale possa durare 10 anni, molte ragazze pensano ancora che sia un tempo eccessivo e che devono sostituirla prima,